Tu sei qui

Avvisi

1.1.2017 - In vigore le nuove Tariffe per la gestione dei concorsi a premio, che si applicano alle richieste di intervento presentate dal 1.1.2017.

Il nuovo tariffario prevede una modifica alla tariffa e), applicata alle operazioni di chiusura, con una differente tariffa prevista nel caso di operazioni di chiusura effettuate al di fuori degli uffici camerali.

Le manifestazioni a premio, realizzate sotto forma di concorsi o di operazioni a premio, sono iniziative pubblicitarie dirette a favorire, nel territorio dello Stato italiano e attraverso la promessa di premi, la conoscenza o la vendita di prodotti o servizi di un'impresa.

La Camera di Commercio, a garanzia della fede pubblica, interviene nelle manifestazioni a premio nelle procedure di assegnazione dei premi e nella successiva chiusura, con la presenza, in alternativa ad un notaio, di un proprio funzionario.

Soggetti promotori

E’ consentito indire manifestazioni a premio anche ad imprese straniere che non hanno sede stabile in Italia attraverso un proprio rappresentante residente e nominato ai sensi dell’art. 17 della normativa IVA (rappresentante fiscale).

I soggetti promotori possono delegare agenzie di promozione o operatori professionali per essere rappresentati in tutti gli adempimenti, compresa la prestazione della cauzione e la conservazione di tutti i documenti.

Destinatari

Sono destinatari delle manifestazioni a premio i consumatori finali ed altri soggetti quali i rivenditori, gli intermediari, i concessionari, i collaboratori ed i lavoratori dipendenti.

Premi

I premi messi in palio consistono in beni, anche immobili, servizi, sconti di prezzo e documenti di legittimazione di cui all’art. 2002 c.c, suscettibili di valutazione economica, assoggettati all’imposta sul valore aggiunto o alla relativa imposta sostitutiva. Possono essere costituiti anche da giocate del lotto o da biglietti delle lotterie nazionali.

Sono esclusi il denaro, i titolo dei prestiti pubblici e privati, i titoli azionari, le quote di capitale societario e dei fondi comuni d’investimento e le polizze di assicurazione sulla vita.

Concorsi a premio

Sono considerati concorsi a premio le manifestazioni pubblicitarie in cui l’attribuzione dei premi offerti ad uno o più partecipanti ovvero a terzi, anche senza alcuna condizione di acquisto o vendita di prodotti o servizi, dipende dalla sorte, dall’alea o da determinate abilità o capacità dei concorrenti.

Adempimenti dei promotori

  • Comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico

    Per i concorsi a premi deve essere inviata comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico, almeno 15 giorni prima dell’inizio della manifestazione, con la compilazione e la trasmissione del modello Prema CO/1 attraverso l'utilizzo del portale www.impresa.gov.it (sistema telematico prema on line), cui si devono allegare, obbligatoriamente, regolamento e documentazione relativa al versamento della cauzione e, se ritenuti utili, altri documenti inerenti la manifestazione (ad es. perizia tecnica, dichiarazioni sostitutive di atto notorio, autocertificazioni).

    Le comunicazioni ulteriori rispetto a quelle di avvio della manifestazione sono trasmesse al Ministero dello Sviluppo Economico prima che esse esplichino i loro effetti attraverso il medesimo sistema telematico.

    Quando tali ulteriori comunicazioni siano riferite ad aspetti del concorso o del suo regolamento che modificano le caratteristiche sostanziali del concorso, esse devono essere trasmesse almeno 15 giorni prima dei loro effetti.
  • Il Regolamento del concorso deve contenere i seguenti elementi essenziali:

    • nome concorso
    • soggetto promotore
    • periodo di svolgimento/durata
    • ambito territoriale
    • destinatari
    • modalità di svolgimento
    • modalità di assegnazione premi
    • natura e valore indicativo dei singoli premi messi in palio
    • montepremi complessivo
    • termine di consegna dei premi
    • indicazione onlus beneficiaria dei premi eventualmente non assegnati / non richiesti

    Il materiale promozionale o informativo della manifestazione, se non contiene o non è accompagnato dal regolamento, deve riportare almeno le condizioni di partecipazione, la durata della manifestazione e il valore complessivo dei premi. I messaggi pubblicitari legati alla manifestazione, se non contengono tutte le informazioni, devono fare specifico rinvio al regolamento indicando le modalità di acquisizione o di consultazione dello stesso.

  • Cauzione

    Per i concorsi a premio è fissata nella misura del 100% del valore dei premi promessi. La cauzione, con scadenza non inferiore ad un anno dalla conclusione della manifestazione, va prestata a favore del Ministero dello Sviluppo Economico.

Durata

Per i concorsi il termine massimo è fissato in un anno, comprendendo in esso anche l’individuazione dei vincitori.

Assegnazione, consegna ed eventuale devoluzione dei premi

L’individuazione dei vincitori (sorte o abilità), per l'assegnazione dei premi previsti dal Regolamento del concorso, dovrà essere effettuata alla presenza di un notaio o del “responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica” competente per territorio, presente presso ciascuna Camera di Commercio.

Delle operazioni avvenute dovrà essere redatto apposito verbale.

Il premio va consegnato all'avente diritto entro il termine massimo di sei mesi dalla conclusione della manifestazione che coincide con la data entro cui il premio è assegnato. Il regolamento della manifestazione potrà prevedere tempi di consegna inferiori al periodo massimo come sopra specificato. Il premio che andrà consegnato dovrà corrispondere per natura e valore a quello indicato nel regolamento della manifestazione  o nelle eventuali sue modifiche. E' consentita una consegna diversa da quella indicata solo quando il destinatario, durante lo svolgimento della manifestazione, ne sia stato preventivamente e tempestivamente informato con le stesse forme e modalità di comunicazione o quando, anche al termine della stessa manifestazione, non sia possibile tener fede alla primitiva promessa per colpa non imputabile o per impossibilità sopravvenuta. 

I premi non richiesti o non assegnati, diversi da quelli rifiutati, devono essere devoluti alle Onlus riconosciute.

Chiusura della manifestazione

Una volta consegnati i premi ai rispettivi vincitori ed effettuata l'eventuale devoluzione alla Onlus di premi non assegnati e/o non richiesti, si dovrà procedere alla chiusura del concorso a premi.

Il promotore della manifestazione dovrà essere in possesso della documentazione attestante la consegna dei premi e l'eventuale devoluzione alla Onlus di premi non assegnati e/o non richiesti.

Il verbale di chiusura deve essere redatto dal notaio o dal funzionario camerale di competenza, secondo uno schema tipo predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

La comunicazione di chiusura dev'essere inviata al Ministero dello sviluppo economivo per via telematica dal promotore / soggetto delegato.

Operazioni a premio

Sono considerate operazioni a premio, anche se il destinatario del premio è un soggetto diverso dall’acquirente il prodotto o servizio promozionato, le manifestazioni pubblicitarie che prevedono:

  • le offerte di premi a tutti coloro che acquistano o vendono un determinato quantitativo di prodotti o di servizi e ne offrono la documentazione raccogliendo e consegnando un certo numero di prove documentali di acquisto, anche su supporto magnetico;
  • le offerte di un regalo a tutti coloro che acquistano o vendono un determinato prodotto o servizio.

Sono considerate operazioni a premio anche quelle nelle quali, all'acquirente di uno o più prodotti o servizi promozionati, viene offerta in premio la possibilità di ottenere, dietro presentazione di un predeterminato numero di prove d'acquisto e mediante un contributo di spesa, un diverso prodotto o servizio a prezzo scontato.  Il contributo richiesto non deve essere superiore al 75% del costo del prodotto o servizio sostenuto dall’azienda promotrice.

Adempimenti dei promotori

  • Autocertificazione

    Per le operazioni a premio, è previsto soltanto l’obbligo della redazione dell’apposito regolamento della manifestazione autocertificato con dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa dal rappresentante dell’impresa promotrice, o suo delegato, che deve essere resa e sottoscritta dinanzi ad un pubblico ufficiale (notaio, cancelliere, segretario comunale od altro funzionario incaricato dal sindaco).

    Il regolamento “autocertificato” deve essere conservato presso la sede dell’impresa promotrice per tutta la durata della manifestazione e per i dodici mesi successivi alla sua conclusione.
  • Cauzione

    Per le operazioni a premio la cauzione è dovuta nella misura del 20% del montepremi previsto mentre viene esclusa quando il premio è corrisposto unitamente al prodotto o servizio promozionato.

    La documentazione relativa alla cauzione, quanto dovuta,  va comunicata al Ministero dello Sviluppo Economico attraverso il portale www.impresa.gov.it (sistema telematico prema on line).

Durata

Per le operazioni a premio la durata massima è di cinque anni dall'inizio della manifestazione, compresa la fase relativa al termine ultimo per la richiesta dei premi.

Chiusura della manifestazione

Le operazioni a premio dovranno essere chiuse attraverso il sistema telematico Prema on line.

Informazioni

Per le informazioni sulle manifestazioni a premio consultare le pagine dedicate del sito del Ministero dello Sviluppo economico.

Per quesiti amministrativi: m.premioinfo@sviluppoeconomico.gov.it

Per le problematiche fiscali vedasi circolare del Ministero delle Finanze n. 32/E del 12.4.2002.

Trattamento delle operazioni a premio con corresponsione di contributo: istanza di interpello (risoluzione n.368/E - Ag. Entrate).

Richiesta di intervento del funzionario camerale

Ogni fase di individuazione dei vincitori e la chiusura dei concorsi a premio devono essere svolte alla presenza di un notaio o di un funzionario della Camera di Commercio (Responsabile della Fede Pubblica e della Tutela del Consumatore o suo delegato).

Per richiedere l’intervento del funzionario camerale è necessario inviare il modulo di richiesta, accompagnato dalla documentazione relativa alla manifestazione, per l'istruttoria:

  • per posta ordinaria o raccomandata, indirizzata a Camera di Commercio di Verona - Ufficio Tutela Consumatore e Fede Pubblica / Attività Sanzionatoria, Corso Porta Nuova 96 - 37122 Verona;
  • per posta elettronica certificata, esclusivamente all'indirizzo: cciaa.verona@vr.legalmail.camcom.it;
  • per fax, al n. 045 8085789;
  • a mano, esclusivamente negli orari di apertura al pubblico dell'ufficio.

Per motivi organizzativi, si invita a trasmettere la richiesta di intervento almeno 30 gg. prima della data prevista per l'intervento. Alla ricezione della richiesta, la Camera di Commercio, verificata la disponibilità di funzionari per la data indicata, procederà alla conferma o meno del servizio, provvedendo anche alla quantificazione della tariffa dovuta per l'intervento.

La Camera di Commercio potrà rifiutare il proprio intervento, per motivi organizzativi, nel caso in cui la richiesta pervenga in data ravvicinata all'evento, di eccessivo numero di richieste o di mancanza di funzionari disponibili per la data indicata. In caso di particolari esigenze relative alla data, si consiglia quindi di prendere contatto con l'ufficio, prima di inviare la richiesta di intervento, per concordare le date degli interventi compatibilmente con le attività già programmate dall'ufficio.

Modalità di pagamento

L’importo dovuto deve essere versato entro il giorno precedente l’intervento del funzionario camerale con la seguente modalità:

a mezzo bonifico bancario: codice iban IBAN IT69F0503411702000000002063 (c/c intestato alla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Verona – Banco Popolare di Verona Società Cooperativa – codice ente 307850 – causale “tariffa concorso a premio" .

Per la successiva emissione della fattura da parte della Camera di Commercio, è necessario inviare le seguenti informazioni:

  • Documentazione dell’avvenuto pagamento
  • Denominazione giuridica
  • Indirizzo
  • Codice Fiscale / Partita IVA.

Ti è stata utile questa pagina?

Contenuto aggiornato al: 18 Marzo 2019

Per informazioni

Ufficio Tutela Consumatore e Fede Pubblica / Attività Sanzionatoria / Protesti
IV piano
Orari: 
Lun-Ven 8:45-12:15 - Lun e Gio 15:00-16:30
Tel: 
045/8085728-868
Fax: 
045 8085789
E-mail Ufficio: 
cpremio@vr.camcom.it